Cosa mangiare per non ingrassare a Pasqua e mantenere la pancia piatta


Cosa mangiare per non ingrassare a Pasqua ed mantenere la pancia piatta. Pasqua tempo di uova di cioccolato e di cibi prelibati per uno dei pranzi più attesi dell’anno. Ma visto che ci si avvicina anche alla tanto temuta prova costume è bene sapere cosa mangiare per non ingrassare e mantenere così la pancia piatta. Ecco allora che oggi vogliamo proporvi una ricetta ottima per il pranzo di Pasqua ma che contiene le calorie. 

Cosa mangiare per non ingrassare a Pasqua ed mantenere la pancia piatta

Secondo noi per il pranzo di Pasqua domenicale è bene contenere le calorie che ingeriamo ma anche mangiare bene. Ecco allora che un buon risotto ai funghi porcini è davvero l’ideale, in quanto è un piatto povero di calorie ma che sazia senza appesantire.

Ecco cosa serve per 4 porzioni di risotti ai funghi porcini da mangiare ,a domenica di Pasqua.

  • 1 cucchiaino di burro
  • 1 piccola cipolla tagliata a cubetti
  • 1 foglia di alloro
  • 1 spicchio d’aglio
  • peperoncino
  • 50g di funghi porcini secchi reidratati o 400g di funghi porcini freschi
  • 320g di riso arborio
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 1 l di brodo pollo o vegetale
  • parmigiano grattuggiato fresco
  • Sale e pepe qb

I funghi vanno fatti reidratare in acqua tiepida per almeno un’ora se si usano quelli secchi, altrimenti se preferiamo i funghi porcini freschi allora basta iniziare a pulirli.

Il brodo va fatto scaldare , sia che esso sia di carne o vegetale. Poi dovete prendere una padella e farvi sciogliere dentro il burro. Va aggiunta la cipolla e il tutto va fatto cuocere a fuoco lento fino a quando la cipolla non inizia ad ammorbidirsi.

Importante aggiungere anche l’alloro e il peperoncino e lasciare insaporire per circa 30 secondi. A questo punto bisogna scaldare i funghi porcini che avevate messo a reidratare, aggiungendoli in padella con sale e pepe e filtrando l’acqua di ammollo dei funghi aggiungendola al brodo.
Aggiungere anche l’agio e mescolare bene e cuocere per 2 minuti circa per poi unire il riso e sfumare con il vino bianco. Una volta evaporato completamente iniziare a bagnare con il brodo.
Il riso va fatto cuore per una ventina di minuti.

Per la ricetta ringraziamo Viveredonna.